Eleganza senza tempo

Tutto ha inizio nel 1865, anno in cui i fratelli Bocconi aprono la loro prima bottega in pieno centro a Milano, all’angolo di Via Santa Radegonda.

Oggi Rinascente è presente in Italia con nove prestigiosi store, in grandi palazzi storici, nel cuore delle principali città. Molto più che negozi: veri riferimenti per la città e per lo shopping di alto livello. Luoghi esclusivi nati «per la città, con la città, nella città». Rinascente si apre al pubblico come una finestra sul mondo diventando il palcoscenico non solo della moda, ma di un teatro ricco di novità, proposte uniche ed eventi. Ogni negozio si propone come una grande house of brands, per offrire un’experience unica nel suo genere.

On trend sin dal 1865

Ferdinando Bocconi, fondatore di Rinascente, fu un grande innovatore e pioniere sia nella produzione e vendita di abiti già confezionati, introducendo per la prima volta il prezzo fisso, ma fu anche tra i primi a utilizzare la luce elettrica per illuminare la sua vetrina nel centro di Milano. Uno spirito da precursore che ancora oggi è presente in Rinascente.

Rinascente

Il nome Rinascente, che significa "colei che rinasce", è stato ideato dal poeta Gabriele D'Annunzio nel 1917. L'autore lo trovò «un nome semplice, chiaro e opportuno» perché indicava l'azione del rinascere come fosse continua.

Prodotti “en plein air”

Nel primo Flagship Store, a Milano Piazza Duomo, è stato rivoluzionato il modo di fare shopping.
Per la prima volta in Italia, vestiti e accessori vengono esposti sugli scaffali, visibili a chiunque dalle vetrine.

Una “nuova” Rinascita. Promuovere il design, l’arte e il Made in Italy

Rinascente ha accolto alcuni dei più importanti talenti del Paese.

Da Gabriele D’Annunzio, che ne ha creato il nome, fino a Bruno Munari, il primo a disegnarne le vetrine.

Giò Ponti, Max Huber, Marcello Dudovich, Giorgio Armani, Missoni e Pierre Cardin.

Pubblicità fatta ad arte

Dal 1921 al 1955, Marcello Dudovich si occupa della comunicazione visiva di Rinascente. Il risultato ci mostra che un grande manifesto pubblicitario non è altro che pura e semplice arte: una collezione di opere in perfetto equilibrio tra intuizione e gusto.

Anche i Department Store vanno alla Biennale

Grazie a Giò Ponti, nel 1927 Rinascente partecipa alla terza Biennale di Monza.
Per quest’occasione, Giò Ponti ed Emilio Lancia creano Domus Nova, una collezione di arredo per la casa. L’idea era molto ambiziosa per il tempo: fornire soluzioni innovative per le abitazioni contemporanee.

Tra gli anni '50 e '60, Rinascente si pone come un hub di innovazione in grado di anticipare le tendenze internazionali.

Come nel caso dei frigoriferi, proposti per la prima volta sul mercato italiano a prezzi competitivi o l'ingresso in scena della rivoluzionaria minigonna, che la creatrice Mary Quant presentò nel 1965 proprio in Rinascente.

Il design ha un nuovo benchmark

Nel 1954 Rinascente lancia il “Compasso d’Oro”, il premio più importante in fatto di design industriale. Il riconoscimento è stato creato con l'obiettivo di celebrare i talenti e le loro innovative creazioni.

Rinascente ha sempre guardato al futuro, anche della comunicazione. Per questo Max Huber è stato chiamato a crearne il nuovo logo in occasione della riapertura.

Il tempio del Made in Italy

Rinascente dispone da sempre di un’offerta fashion esclusiva. Inoltre, è stata la promotrice in Italia del prêt-à-porter, grazie alle preziose intuizioni di molti designer. Tra questi, Giorgio Armani che nel 1957 ha iniziato la propria carriera in Rinascente Milano Piazza Duomo; Ottavio e Rosita Missoni che nel 1958 hanno presentato la collezione Milano-Simpathy e nel 1963 Pierre Cardin, che ha esposto per la prima volta un proprio abito in un department store.

Un nuovo look

Il punto di svolta: a partire dal 2006 viene rinnovato il Flagship Store di Milano. Ogni piano ha visto il coinvolgimento di architetti di fama internazionale come India Mahdavi, per il piano terra e la balcony; Studio Mumbai per il primo piano; Rodolfo Dordoni per il secondo e Vincent Van Duysen per il terzo. Da questo momento in poi inizia una grande fase di rinnovo che coinvolge gradatamente tutti gli altri store e molti altri designer.

LR100: storie in mostra

In occasione dei 100 anni del nome ideato da Gabriele D’Annunzio, Rinascente allestisce la mostra LR100: Stories of Innovations a Palazzo Reale a Milano, curata da OMA/AMO. Design, moda, arte e comunicazione diventano protagonisti di un percorso che dimostra come Rinascente abbia creato nuovi archetipi nel gusto e stimolato la nascita dei sistemi produttivi legati alla moda e al design.

2016 Il miglior department store del mondo

Nel 2016 Rinascente Milano Piazza Duomo viene nominato “Miglior Department Store del Mondo” da IGDS (Intercontinental Group of Department Stores), la più grande associazione internazionale di department store, con più di 40 membri nei cinque continenti.

Ottobre 2018 Il cortometraggio di Paolo Sorrentino: Piccole Avventure Romane

In occasione del primo anniversario del Flagship Store di Roma Via del Tritone, il premio Oscar® Paolo Sorrentino ha girato il cortometraggio “Piccole Avventure Romane”.
Un nuovo tassello nel mosaico di una Roma inedita e allo stesso tempo spettacolare: sei minuti resi indimenticabili dalla inequivocabile maestria di Sorrentino, che racconta la Città Eterna, i suoi vicoli, i suoi maestosi monumenti e le sue incredibili contraddizioni.

I nostri achievement

Scopri di più su Rinascente

Feeling Turin: a Torino il primo mini Flagship Store
Ottobre 2019

Feeling Turin: a Torino il primo mini Flagship Store

Nell’ottobre 2019 è la volta di Torino dove, in Via Lagrange, in un palazzo totalmente ristrutturato, viene inaugurato un negozio rinnovato sia nell'offerta che nel design, per essere al passo con una città come Torino: elegante, misteriosa, regale. Nasce così il primo mini Flagship Store di Rinascente.

Il secondo Flagship store
Ottobre 2017

Il secondo Flagship store

Nell’ottobre 2017 viene inaugurato il secondo Flagship Store in Rinascente a Roma Via del Tritone, in un palazzo dall'architettura sorprendente e d'impatto, dove ne sono state valorizzate le ricchezze storico-culturali. Elemento di assoluto splendore è il sito archeologico visitabile al piano -1, che riporta alla luce i resti dell’Acquedotto Vergine datato 19 a.C. e da allora in funzione, collegando ulteriormente il Flagship Store al cuore della città eterna.

La tradizione del Natale
2010

La tradizione del Natale

Artisti contemporanei e istituzioni cittadine trovano spazio nelle vetrine dei nostri store in occasione del Natale. Tra i progetti più scenografici ricordiamo "Contemporary Christmas Art" del 2010; le presentazioni del Teatro alla Scala, come la Madama Butterfly (2016); Moritz Waldemeyer (2017) e gli artigiani di San Gregorio Armeno (2019).

Il Design Supermarket
2009

Il Design Supermarket

Nel 2009 viene inaugurato il Design Supermarket a Milano, primo e unico format nel suo genere: un piano dedicato alla casa, al design e al lifestyle, con più di 200 brand, dove acquistare design diventa naturale come fare shopping.

Per i palati più raffinati
2007

Per i palati più raffinati

La Food Hall apre a Milano: l’ultimo piano del Flagship Store viene interamente consacrato al mondo food, introducendo di fatto un nuovo concept di ristorazione per il mercato italiano. Oggi la location è la più apprezzata dai residenti e turisti per la sua spettacolare posizione e vista sulle guglie del Duomo.

Nuovi orizzonti

Nuovi orizzonti

Nel 2011 Rinascente viene acquisita da Central Retail Corporation, il Gruppo thailandese leader nel settore della distribuzione e dei department store nel Sud-Est Asiatico. Sudhitham Chirathivat diventa così presidente di Rinascente e Vittorio Radice CEO, per poi essere successivamente nominato Vice-Chairman. L’attuale CEO di Rinascente è invece Pierluigi Cocchini.

Disegnare il futuro

Disegnare il futuro

Uno dei momenti più attesi dell’anno. Un palcoscenico imperdibile per coloro che amano il design e l’arredo. E Rinascente non è da meno: accoglie da sempre i migliori talenti e i loro progetti per la Design Week. Qualche esempio? “AfroFuture” di Beatrice Galilee e Nana Ocran (2013); Martino Gamper (2014) con “In A State of Repair”; Sabine Marcelis (2019) con “The Boulevard” e “The Plant Ballet”.

Suggestioni artistiche

Suggestioni artistiche

Con l’Exhibition Area nel nostro secondo Flagship Store abbiamo voluto creare un luogo di incontro, confronto e approfondimento nel cuore di Roma, dove mettere in comunicazione arte, storia, cultura e bellezza.

MOSTRA DI PIU

Eleganza senza tempo

Tutto ha inizio nel 1865, anno in cui i fratelli Bocconi aprono la loro prima bottega in pieno centro a Milano, all’angolo di Via Santa Radegonda.

Oggi Rinascente è presente in Italia con nove prestigiosi store, in grandi palazzi storici, nel cuore delle principali città. Molto più che negozi: veri riferimenti per la città e per lo shopping di alto livello. Luoghi esclusivi nati «per la città, con la città, nella città». Rinascente si apre al pubblico come una finestra sul mondo diventando il palcoscenico non solo della moda, ma di un teatro ricco di novità, proposte uniche ed eventi. Ogni negozio si propone come una grande house of brands, per offrire un’experience unica nel suo genere.

On trend sin dal 1865

Ferdinando Bocconi, fondatore di Rinascente, fu un grande innovatore e pioniere sia nella produzione e vendita di abiti già confezionati, introducendo per la prima volta il prezzo fisso, ma fu anche tra i primi a utilizzare la luce elettrica per illuminare la sua vetrina nel centro di Milano. Uno spirito da precursore che ancora oggi è presente in Rinascente.

Rinascente

Il nome Rinascente, che significa "colei che rinasce", è stato ideato dal poeta Gabriele D'Annunzio nel 1917. L'autore lo trovò «un nome semplice, chiaro e opportuno» perché indicava l'azione del rinascere come fosse continua.

Prodotti “en plein air”

Nel primo Flagship Store, a Milano Piazza Duomo, è stato rivoluzionato il modo di fare shopping.
Per la prima volta in Italia, vestiti e accessori vengono esposti sugli scaffali, visibili a chiunque dalle vetrine.

Una “nuova” Rinascita. Promuovere il design, l’arte e il Made in Italy

stairs-about-us

Rinascente ha accolto alcuni dei più importanti talenti del Paese.

stairs-about-us

Da Gabriele D’Annunzio, che ne ha creato il nome, fino a Bruno Munari, il primo a disegnarne le vetrine.

stairs-about-us

Giò Ponti, Max Huber, Marcello Dudovich, Giorgio Armani, Missoni e Pierre Cardin.

stairs-about-us

Pubblicità fatta ad arte

Dal 1921 al 1955, Marcello Dudovich si occupa della comunicazione visiva di Rinascente. Il risultato ci mostra che un grande manifesto pubblicitario non è altro che pura e semplice arte: una collezione di opere in perfetto equilibrio tra intuizione e gusto.

Anche i Department Store vanno alla Biennale

Grazie a Giò Ponti, nel 1927 Rinascente partecipa alla terza Biennale di Monza.
Per quest’occasione, Giò Ponti ed Emilio Lancia creano Domus Nova, una collezione di arredo per la casa. L’idea era molto ambiziosa per il tempo: fornire soluzioni innovative per le abitazioni contemporanee.

Tra gli anni '50 e '60, Rinascente si pone come un hub di innovazione in grado di anticipare le tendenze internazionali.

Come nel caso dei frigoriferi, proposti per la prima volta sul mercato italiano a prezzi competitivi o l'ingresso in scena della rivoluzionaria minigonna, che la creatrice Mary Quant presentò nel 1965 proprio in Rinascente.

Il design ha un nuovo benchmark

Nel 1954 Rinascente lancia il “Compasso d’Oro”, il premio più importante in fatto di design industriale. Il riconoscimento è stato creato con l'obiettivo di celebrare i talenti e le loro innovative creazioni.

Rinascente ha sempre guardato al futuro, anche della comunicazione. Per questo Max Huber è stato chiamato a crearne il nuovo logo in occasione della riapertura.

Il tempio del Made in Italy

Rinascente dispone da sempre di un’offerta fashion esclusiva. Inoltre, è stata la promotrice in Italia del prêt-à-porter, grazie alle preziose intuizioni di molti designer. Tra questi, Giorgio Armani che nel 1957 ha iniziato la propria carriera in Rinascente Milano Piazza Duomo; Ottavio e Rosita Missoni che nel 1958 hanno presentato la collezione Milano-Simpathy e nel 1963 Pierre Cardin, che ha esposto per la prima volta un proprio abito in un department store.

Un nuovo look

Il punto di svolta: a partire dal 2006 viene rinnovato il Flagship Store di Milano. Ogni piano ha visto il coinvolgimento di architetti di fama internazionale come India Mahdavi, per il piano terra e la balcony; Studio Mumbai per il primo piano; Rodolfo Dordoni per il secondo e Vincent Van Duysen per il terzo. Da questo momento in poi inizia una grande fase di rinnovo che coinvolge gradatamente tutti gli altri store e molti altri designer.

LR100: storie in mostra

In occasione dei 100 anni del nome ideato da Gabriele D’Annunzio, Rinascente allestisce la mostra LR100: Stories of Innovations a Palazzo Reale a Milano, curata da OMA/AMO. Design, moda, arte e comunicazione diventano protagonisti di un percorso che dimostra come Rinascente abbia creato nuovi archetipi nel gusto e stimolato la nascita dei sistemi produttivi legati alla moda e al design.

2016 Il miglior department store del mondo

Nel 2016 Rinascente Milano Piazza Duomo viene nominato “Miglior Department Store del Mondo” da IGDS (Intercontinental Group of Department Stores), la più grande associazione internazionale di department store, con più di 40 membri nei cinque continenti.

Ottobre 2018 Il cortometraggio di Paolo Sorrentino: Piccole Avventure Romane

In occasione del primo anniversario del Flagship Store di Roma Via del Tritone, il premio Oscar® Paolo Sorrentino ha girato il cortometraggio “Piccole Avventure Romane”.
Un nuovo tassello nel mosaico di una Roma inedita e allo stesso tempo spettacolare: sei minuti resi indimenticabili dalla inequivocabile maestria di Sorrentino, che racconta la Città Eterna, i suoi vicoli, i suoi maestosi monumenti e le sue incredibili contraddizioni.

I nostri achievement

Scopri di più su Rinascente

Ottobre 2019

Feeling Turin: a Torino il primo mini Flagship Store

Feeling Turin: a Torino il primo mini Flagship Store

Nell’ottobre 2019 è la volta di Torino dove, in Via Lagrange, in un palazzo totalmente ristrutturato, viene inaugurato un negozio rinnovato sia nell'offerta che nel design, per essere al passo con una città come Torino: elegante, misteriosa, regale. Nasce così il primo mini Flagship Store di Rinascente.

Ottobre 2017

Il secondo Flagship store

Il secondo Flagship store

Nell’ottobre 2017 viene inaugurato il secondo Flagship Store in Rinascente a Roma Via del Tritone, in un palazzo dall'architettura sorprendente e d'impatto, dove ne sono state valorizzate le ricchezze storico-culturali. Elemento di assoluto splendore è il sito archeologico visitabile al piano -1, che riporta alla luce i resti dell’Acquedotto Vergine datato 19 a.C. e da allora in funzione, collegando ulteriormente il Flagship Store al cuore della città eterna.

2010

La tradizione del Natale

La tradizione del Natale

Artisti contemporanei e istituzioni cittadine trovano spazio nelle vetrine dei nostri store in occasione del Natale. Tra i progetti più scenografici ricordiamo "Contemporary Christmas Art" del 2010; le presentazioni del Teatro alla Scala, come la Madama Butterfly (2016); Moritz Waldemeyer (2017) e gli artigiani di San Gregorio Armeno (2019).

2009

Il Design Supermarket

Il Design Supermarket

Nel 2009 viene inaugurato il Design Supermarket a Milano, primo e unico format nel suo genere: un piano dedicato alla casa, al design e al lifestyle, con più di 200 brand, dove acquistare design diventa naturale come fare shopping.

2007

Per i palati più raffinati

Per i palati più raffinati

La Food Hall apre a Milano: l’ultimo piano del Flagship Store viene interamente consacrato al mondo food, introducendo di fatto un nuovo concept di ristorazione per il mercato italiano. Oggi la location è la più apprezzata dai residenti e turisti per la sua spettacolare posizione e vista sulle guglie del Duomo.

Nuovi orizzonti

Nuovi orizzonti

Nel 2011 Rinascente viene acquisita da Central Retail Corporation, il Gruppo thailandese leader nel settore della distribuzione e dei department store nel Sud-Est Asiatico. Sudhitham Chirathivat diventa così presidente di Rinascente e Vittorio Radice CEO, per poi essere successivamente nominato Vice-Chairman. L’attuale CEO di Rinascente è invece Pierluigi Cocchini.

Disegnare il futuro

Disegnare il futuro

Uno dei momenti più attesi dell’anno. Un palcoscenico imperdibile per coloro che amano il design e l’arredo. E Rinascente non è da meno: accoglie da sempre i migliori talenti e i loro progetti per la Design Week. Qualche esempio? “AfroFuture” di Beatrice Galilee e Nana Ocran (2013); Martino Gamper (2014) con “In A State of Repair”; Sabine Marcelis (2019) con “The Boulevard” e “The Plant Ballet”.

Suggestioni artistiche

Suggestioni artistiche

Con l’Exhibition Area nel nostro secondo Flagship Store abbiamo voluto creare un luogo di incontro, confronto e approfondimento nel cuore di Roma, dove mettere in comunicazione arte, storia, cultura e bellezza.